TUTTO DA RIFARE!

E’ CAOS IN VETTA, FALCHI E MEDINBLU SI ADDOMESTICANO A VICENDA. GRANCHI E SANT’ELIA SOFFIANO SUL COLLO.

Tutto da rifare, il 3 a 3 tra Falchi e Medinblu riaccende il fuoco delle inseguitrici che vincono le rispettive gare soffrendo. E pensare che, alla fine del primo tempo, i giochi erano praticamente chiusi. Quel 3 a 0 lapidario con cui Hotel Medinblu aveva freddato gli avversari, sembrava la pietra tombale posta sulle speranze di Granchi, Falchi e Sant’elia, per un film già visto molte altre volte con protagonista la B&B.  La rimonta di Brezza riapre tutto, forse anche troppo, perchè complica ogni possibile pronostico. Sono ben quattro le squadre ancora in lizza per un titolo, scontro Patanè – Pedà da brividi, granchi e falchi con il calendario sulla carta più agevole, ma questo nuovo Lega7 ci ha insegnato a non dare niente per scontato. Classifica spezzata in due, le prime quattro che fanno classifica a parte, divise da un solo punto con soli 110 minuti da giocare prima dell’assegnazione del Titolo. Le altre quattro, sempre divise da un punto, che affidano agli ultimi due turni le speranze di accesso ai Play Off, solo due squadre, infatti, usciranno vive dalla tagliola dei primi sei.

Pronti via, subito scontro per il titolo. Patanè contro Crocè, Falchi azzurri contro i Golden Boy. Sicuramente candidato al titolo di Miglior Giocatore, Pietro Federico conferma il suo momento di grazia, il numero 7 giallo nero è il più in forma dei suoi e prima sblocca l’inerzia nervosa della gara e poi raddoppia. Un uno due micidiale, che piega le gambe dei Falchi, già entrati in campo con un po’ di tremore. Con il passare del tempo, il cinismo dei Medinblu scema e, dopo il 3 a 0 di Benedetto, sono molte le occasioni sciupate dagli ex B&B. Nel secondo tempo i gialloneri sprecano una, due, tre palle gol, ma ad un certo punto qualcosa cambia. La granitica difesa comandata da Giordano si inceppa e Monorchio sblocca gli azzurri. Il gol suona la carica, i gialloneri indietreggiano convinti di riuscire a tenere il ritorno avversario, invece Selea accorcia e la gara è riaperta. Quando arriva la doppietta di Monorchio, c’è ancora il tempo per completare la remuntada e, con le squadre lunghe, fioccano occasioni da una parte e dall’altra. Ma niente da fare, il Big Match si chiude con 3 gol ciascuno.

La giornata procede con lo scontro Albatro vs Sbordy Team.E’ l’ultima chiamata per i bianco azzurri in un vero e proprio dentro/fuori per i Play Off.Dopo il vantaggio di Pace, i biancorossi prima pareggiano, poi si divorano 3 o 4 occasioni clamorose per il vantaggio, prima di subire la rete di Canale. Trunfio e co si rimettono ad attaccare a testa bassa e  pareggiano sul filo di lana prima del riposo con Rocco Trunfio.La ripresa vede la Sbordy Team subito in vantaggio, contropiede sfruttato in maniera perfetta da Demetrio Trunfio. Il secondo tempo è rocambolesco, i ragazzi di Polimeni si gettano avanti per il tutto per tutto e trovano il pareggio che però non basta a lasciare aperto lo spiraglio Play Off. Nella foga di trovare il vantaggio, i bianco azzurri subiscono la quarta rete e sembra fatta per gli ex Bordy Team. E’ l’asse ex All Black, Picone – Canale, a ridare speranza alla stagione dei biancoazzurri, prima con un tiro da fuori dell’esterno e poi con il gol da bomber di razza, nel recupero, di Alfonso Canale, 5 gol in due gare per lui. Questo risultato lascia tutti gli scenari aperti anche per l’accesso nei 6, lo scontro  D.L. – Albatro  di domenica, potrà dare un primo verdetto, ma le varianti, anche in coda sono troppe. Peccato per i fratelli Trunfio, la mole di occasioni create e non concretizzate hanno cambiato il destino della gara complicando e non poco, un accesso nei primi sei, ormai praticamente acquisito.

La domenica si chiude con la Dolce D.L. contro Granchi Avatori. I ragazzi di Praticò devono sfruttare l’occasione per rientrare nei giochi su in vetta, ma i punti per la D.L. sono altrettanto importanti per non restare impantanata nelle sabbie mobili del fondo classifica.La sconfitta contro La banda, infatti, ha complicato le cose per Latella e l’approccio alla gara è quello di una finale. Vantaggio repentino, poi il pareggio dei Granchi e subito dopo ancora Costantino. La tensione sale, l’arbitro è costretto agli straordinari per tenere le redini della partita, corretta nonostante i numerosi gialli. Nella ripresa succede di tutto, espulsione per i Granchi, infortunio per la D.L. che li costringe temporaneamente a giocare in 6, pareggio e contro sorpasso, poi ancora la Dolce D.L. che riacciuffa la partita. In una gara cosi può davvero succedere di tutto, il vantaggio di Maesano sembra chiudere le danze, ma gli amaranto di Praticò sembrano avere ancora carburante, più degli avversari, e il finale è tutto degli ex New Team, pareggio e gol vittoria nel recupero, uno spettacolo. I Granchi salgono ad un solo punto dalla vetta, Praticò adesso deve vedersela con La Banda lunedì e i Sant’Elia nell’ultimo Monday Night, 6 punti da portare a casa sperando in un incidente di percorso, non impossibile, di chi la precede. La D.L. ha due finali per non rischiare una clamorosa esclusione dai Play Off, entrambe ostiche, Albatro e Falchi Azzurri per non dire addio alla prima edizione del Lega7 Over35.

Monday Night tra Sant’elia e La Banda. I ragazzi di Pedà si giocano una grande fetta di campionato, possono, con i 3 punti, rimediare subito alla sconfitta nello scontro diretto contro i Falchi. La Banda, invece, spera di replicare la grande vittoria contro i D.L. e sembra averci preso gusto, dopo pochi minuti è in vantaggio con il suo capocannoniere Suraci. Che fatica che fa la squadra di Russo a rimettersi in piedi, passa quasi tutto il primo tempo senza una occasione nitida, quando Nelo, allo scadere, rimette in parità l’incontro. La Banda corre per quattro, non molla un pallone, non perde un uno contro uno e sembrano in 10 in campo. Macrì centrale di difesa sembra lo stesso di 10 anni fa e i Sant’elia si scontrano e sembrano arrendersi davanti al muro e alla garra dei ragazzi di Fulco. Siamo nel recupero, un pareggio serve poco ad entrambe e Perla in mischia riporta a casa i 3 punti ormai insperati. Grazie a questo gol in extremis, Pedà e co possono arrivare alla gara più importante dell’anno, nel Monday Night della prossima giornata contro Hotel Medinblù, con un solo punto di svantaggio.