Regolamento

FORMULA:
  • CAMPIONATO

Il campionato si svolgerà attraverso la formula di incontri di sola andata. La vincente del campionato, oltre a ricevere il riconoscimento per la vittoria della competizione, sarà qualificata direttamente per le semifinali del Play Off, insieme alla seconda classificata.

  • PLAY OFF

I Play Off si svolgeranno al termine del campionato. In base alla classifica finale del Campionato, verranno a determinarsi gli accoppiamenti: la 1° e la 2° squadra classificata avranno accesso diretto alle semifinali, dove incontreranno le vincenti degli incontri dei quarti che si svolgeranno con i seguenti accoppiamenti: 3° vs 6° – 4° vs 5°.

Non accederanno ai Play Off le squadre che, alla fine del campionato, risulteranno al 7° e 8° posto della classifica. I Play Off si svolgeranno con partite di sola andata.

CALENDARIO ATTIVITA’ E REGOLE DI PARTECIPAZIONE

Le gare si svolgeranno presso il centro sportivo “La Pinetina” la domenica alle ore 18:00 – 19:00 – 20:00 e il Lunedì alle ore 20:30.

Non sono ammesse variazioni agli orari e ai giorni delle partite fissate nel calendario.

Nel caso in cui una squadra non si presenti alla gara in calendario perderà la partita 3-0 a tavolino: 1)Se comunica l’assenza con un preavviso di almeno 24 ore dalla data di inizio dell’incontro, precedentemente al suo ingresso in campo nella gara successiva, dovrà versare una quota di 60 euro al campo di gioco, come penale per non essersi presentati regolarmente alla partita, pena squalifica diretta dal campionato. Se comunica l’assenza con un preavviso di meno di 24 ore dalla data di inizio dell’incontro, precedentemente al suo ingresso in campo nella gara successiva, dovrà versare una quota di 80 euro al campo di gioco come penale per non essersi presentati regolarmente alla partita, pena squalifica diretta dal campionato.

In ogni caso la squadra che non si presenta alla gara subirà la penalità di 1 punto nella classifica generale.

La squadra che non si presenta a più di 3 incontri durante la stagione sarà soggetta alla possibile squalifica dal campionato.

Le designazioni arbitrali saranno gestite interamente dalla UISP.

La Disciplinare sarà di competenza esclusiva della UISP, in raccordo con la natura e le esigenze particolari di questo campionato.

Non potranno quindi entrare nel terreno di gioco:
1)Soggetti non presenti nella distinta di gara.
2)Giocatori presenti nella distinta di gara ma depennati.
3)Giocatori presenti nella distinta di gara ma non in possesso dell’abbigliamento adeguato per poter partecipare all’ incontro (eccetto il dirigente).

La violazione di questa norma porterà all’ammenda di euro 20 a carico della squadra responsabile, da pagare entro e non oltre l’inizio della gara successiva. Tale importo sarà interamente versato ad un ente di beneficenza.

Per tutto quanto non previsto e/o menzionato nelle suddette Norme, vale la Normativa Generale del calcio a 7 Uisp. Se in contrasto con la normativa Uisp, saranno applicate le suddette Norme.

Limitazioni di tesseramento

Ogni Squadra può tesserare 18 giocatori.

Il campionato è riservato ai giocatori over 35 ma ogni squadra può tesserare fino a 5 under 35 (con le limitazioni sotto riportate), purché si presenti alla gara con soli 3 under 35 in distinta gara.

Per il giocatore Over 35, si pone come limite di accesso al tesseramento la persona nata nel 1984, indipendentemente dal mese di nascita. Il giocatore OVER 35 può essere tesserato purché non abbia giocato, nella stagione 2018/19, nella serie B o superiore di Calcio a 5 e nella categoria promozione e superiore di calcio a 11;

Per il giocatore Under 35 (eccetto il portiere, per cui si veda il paragrafo successivo), si pone come limite al tesseramento la persona nata tra il 1985 al 1991. Tutte le persone nate dopo il 1991 non potranno partecipare al torneo, salvo non sia tesserato esplicitamente nel ruolo di Portiere. Il giocatore UNDER 35 può essere tesserato purché non abbia giocato, nella stagione 2018/19, nella categoria C e superiore nel Calcio a 5 e nella Prima categoria e superiore nel calcio a 11;

Il tesserato nel ruolo di portiere non ha limiti di età, ma se nato dopo il 1984, rientra nella categoria Under. Il portiere può essere tesserato purché non abbia giocato, nella stagione 2018/19, nella serie B o superiore di Calcio a 5 e nella categoria promozione e superiore di calcio a 11.

PREMI:
  • 1^ Classificata Campionato
  • 1^ Classificata Play Off
  • 2^ Classificata Play Off
  • 3^ Classificata Play Off
  • Capocannoniere (valgono solo i gol del campionato)
  • Miglior difesa (squadra che ha subito meno gol nel campionato)
  • Premio “Francesca Comito” Miglior giocatore del Lega7 (votato a fine campionato dai responsabili di ogni squadra che esprimeranno tre preferenze)
COSTI

Quota iscrizione: € 12 per Calciatore
Quota partita: € 55.00 a squadra (da pagare direttamente al campo)
Costo tessera: € 5 (compresa nei 12 € di iscrizione) comprensiva di copertura assicurativa. E’ possibile aumentare la copertura assicurativa con integrazioni.

REGOLAMENTO
  • ART. 1 – Almeno 15 minuti prima dell’orario d’inizio ufficiale della gara, le squadre dovranno consegnare all’arbitro la distinta di gara completa di tessere UISP. Il ritardo massimo è di 10 minuti dall’inizio della gara. In caso di ritardo l’arbitro comunicherà ai capitani delle due squadre eventuali riduzioni dei tempi di gara. Superati i 10 minuti e su richiesta della squadra presente,la partita verrà data persa a tavolino per 3 a 0 alla squadra assente o ritardataria che dovrà versare la quota per pagare il campo (vedi sopra). Si raccomanda, dunque, nel rispetto delle regole e della buona educazione la massima puntualità agli incontri.
  • ART. 2 – La durata degli incontri è fissata in 2 tempi di 25 minuti ciascuno con intervallo non superiore a 5 minuti. Ogni squadra ha diritto di chiedere un time-out di 1 minuto in qualsiasi momento per ogni tempo di gioco, ma solo se in possesso del pallone.
  • ART. 3 – Il numero minimo di partecipanti a una partita è di 5 per squadra; in caso contrario la squadra deficitaria perderà la partita a tavolino: 3-0, assumendosi le spese per il pagamento sopra indicato.
  • ART. 4 – Le sostituzioni volanti sono in numero illimitato e nel rispetto delle regole: a gioco fermo.
  • ART. 5 –  Il portiere non può mai giocare il pallone con le mani in seguito ad un passaggio effettuato con i piedi da un suo compagno di squadra. Il portiere, su rimessa dal fondo o dopo una parata efficace, può rinviare il pallone, anche oltrepassando la linea mediana.
  • ART. 5bis – Il portiere deve essere sempre segnalato in distinta gara e non può mai cambiare ruolo se under 35.
  • ART. 6 – La distanza dei giocatori sui calci piazzati è di mt. 6. La rimessa laterale dovrà essere battuta con le mani. Con i piedi, invece, il calcio d’angolo.
  • ART. 7 – Una rete può essere segnata direttamente su calcio d’inizio e calcio d’angolo; non può, invece, essere segnata alcuna rete direttamente sulla rimessa laterale.
  • ART. 8 – Il giocatore espulso non potrà più partecipare alla gara e deve abbandonare il campo. Sarà sostituito dopo 5 minuti da un compagno, con il consenso del direttore di gara. Il giocatore espulso direttamente NON parteciperà alla gara successiva subendo provvedimento di squalifica in base alla gravità della condotta segnalata dall’arbitro. Se si tratta di una condotta irregolare,ma nei limiti dell’agonismo della partita (anche se sanzionata con il rosso diretto) sarà sempre inflitta una sola giornata di squalifica. Se al contrario l’espulsione deriverà da una condotta antisportiva che nulla ha a che vedere con l’agonismo dell’incontro allora le giornate di squalifica saranno certamente più di una. Il giocatore espulso per somma d’ammonizioni NON parteciperà alla gara successiva (o alle gare successive, in base alla condotta) ed aggiungerà due ammonizioni alla propria posizione; il giocatore che perviene alla quarta ammonizione nel corso del torneo, NON parteciperà alla gara successiva subendo provvedimento di squalifica, dopodiché la sua posizione sarà azzerata.
  • ART. 9 – Le ammonizioni verranno azzerate nella fase dei play off. Il giocatore che perviene alla terza ammonizione, durante la fase dei play off, NON parteciperà alla gara successiva subendo provvedimento di squalifica, dopodichè la sua posizione sarà azzerata.
  • ART.10 – Esclusivamente nell’eventualità in cui nella stessa gara entrambe le squadre indossino maglie simili, a giudizio del Direttore di gara difficilmente distinguibili, tramite sorteggio una squadra dovrà indossare un pettorale distintivo disponibile presso il Centro Sportivo.
  • ART. 11 – In caso di parità negli scontri ad eliminazione diretta l’esito della partita sarà stabilito sulla base di cinque calci di rigore per parte. Se anche dopo i primi cinque calci di rigori la partita dovesse finire in parità, si continuerà ad oltranza. La lista dei rigoristi è composta da 7 giocatori (5 + 2 se ad oltranza)
  • ART. 12 – In caso di parità di punteggio tra 2 o più squadre la classifica verrà stilata tenendo conto del risultato dello scontro diretto, quindi classifica avulsa nel caso di più squadre. Nel caso in cui questo sia finito in parità, conteranno in ordine: la maggiore differenza goal (prima quella degli scontri diretti ed in caso successivamente quella generale), quindi il maggior numero di reti segnate, ed infine il minor numero di reti subite. In caso di ulteriore parità si procederà con il sorteggio alla presenza dei capitani di entrambe le squadre. Solo nel caso di parità tra le prime due squadre in testa alla classifica a fine campionato si disputerà uno spareggio per assegnare il titolo di campione del Lega7. Nel caso in cui le squadre in testa alla classifica a fine campionato siano più di due, lo spareggio si disputerà tra le prime due classificate decretate dalla classifica avulsa (se le squadre saranno quattro si diputeranno semifinali e finale al fine di decretare la vincitrice).
  • ART. 13 – Se, nel corso o al termine della gara, l’arbitro venisse colpito da giocatori di una squadra, quest’ultima oggettivamente responsabile sarà espulsa dal campionato. Inoltre l’organizzazione si riserva la più totale facoltà di escludere dal campionato in qualsiasi momento il giocatore singolo o l’intera squadra qualora si ritenga/no responsabile di comportamenti che nulla hanno a che vedere con la logica dello sport.
  • ART. 14 – Eventuali ricorsi dovranno essere presentati all’organizzazione entro e non oltre le 24 ore successive all’ora di inizio della partita in questione così come riportata da calendario oppure entro 24 ore dalla conoscenza del fatto lesivo.
  • ART. 15 – Nel conteggio dei gol per il capocannoniere, ad un singolo giocatore possono essere assegnati un massimo di 5 gol per partita.
  • ART. 16 – Potranno entrare all’interno del terreno di gioco solo ed esclusivamente i giocatori presenti nella distinta di gara dotati della divisa ufficiale della propria squadra. In aggiunta è cosentito l’ingresso esclusivamente ad un Dirigente accompagnatore ufficiale della squadra, il quale non essendo obbligatoriamente tesserato, dovrà essere autorizzaro dal referente della squadra per il suo ingresso in campo e sarà soggetto alla totale responsabilità del suddetto referente in caso di infortunio o di squalifica. Ciò significa che nel caso di squalifica o diffida da infliggere al dirigente, la sanzione applicata sarà scontata interamente dal referente.